56° AUC tutto cominciò in montagna....
Home » Ricordi e Aneddoti » Plateau Rosà ed Emilius - Giuseppe Salviati

Ricordi e Aneddoti

Plateau Rosà ed Emilius - Giuseppe Salviati

Primo aneddoto
Ricordo con grande simpatia i carabinieri della stazione del Plateau Rosa che ci permettevano di sciare in territorio svizzero anche prestandoci le loro giacche a vento blu, evidentemente per fare dispetto ai gendarmi svizzeri, sempre attentissimi e prontissimi alla protesta per “l’invasione militare” da parte nostra.

Secondo aneddoto
Alla marcia al monte Emilius ricordo le ghignate di soddisfazione dei presenti quando, preceduto da un tardivo ed inutile urlo “sasso!!!”, con inequivocabile fragore un macigno di almeno 50 chilogrammi è sceso in direzione di un noto istruttore, il quale si è esibito, malgrado la stanchezza, in una lunga, coreografica ed agilissima danza in parete.
Terzo aneddoto

Al rientro dalla marcia sull’Emilius, ricordo l’alt intimato dal Colonnello Comandante il quale giustamente indignato dalle espressioni non educate degli allievi, con la necessaria severità urlò “... e cosa centra Dio???” All’urlo seguì il silenzio ed in silenzio la colonna riprese la marcia, mentre dal fondo un allievo urlò: “ e cosa centra il Colonnello???”

commenti (0)